Il CUS Venezia perde, ma può sorridere guardando al futuro

Si è chiusa, senza il “botto”, la stagione dei campionati 2018-2019 per il C.U.S. Venezia: in particolare, gli Under 17 del Serenissimo Svago non sono riusciti nella “remontada” sul Malo in un sorta di spareggio per il passaggio del turno; resta, però, la consapevolezza di poter contare su un gruppo di qualità, che migliorerà ulteriormente non solo con l’esperienza, ma anche con il ritorno alla piena efficienza fisica di Zanon, Giacomazzi, Bozzato (infortunatosi proprio contro il Malo) e magari degli sfortunati  gemelli Vio.

Ottimo è stato quindi il lavoro dello staff tecnico, che è riuscito a portare entrambe le formazioni giovanili a giocare nei piani alti della classifica; ora tocca alla dirigenza biancogranata programmare il futuro, per il quale già quest’anno è tornata ad essere schierata  una formazione in serie B, protagonista di un positivo campionato, nonostante l’ingloriosa sconfitta finale sul campo vicentino del Camisano (19-32), maturata già nel primo tempo.

Stesso refrain per il Serenissimo Svago C.U.S. Venezia Under 17, che già alla fine dei primi 30’ aveva pregiudicato il risultato (12-19) contro un Malo, che tagliava come burro la difesa lagunare. Ciò nonostante, i ragazzi di Ervigi hanno tentato, nella ripresa, il recupero, avvicinandosi ripetutamente a -5,ma incapaci di riaprire la partita fino all’ingiusto 23-35 finale, troppo severo per quanto visto in campo. Il Malo, come il Torri fra gli Under 15, ha comunque vinto meritatamente, favorito dalla carica emotiva dei  lagunari, scivolata progressivamente nella delusione per l’obbiettivo mancato; un plauso generale va all’impegno dimostrato, ma una citazione particolare va a Missinato che, con maturità e tecnica affinate durante l’anno, ha cercato di infondere grinta e sicurezza ai compagni fino a 10’ dalla fine, quando anche lui si è dovuto arrendere.

Ora l’attenzione si sposta sulla rappresentativa d’area Under 15  che, ad inizio Giugno, si giocherà il trofeo nazionale a Benevento: in squadra ci saranno i cussini Andreotta, Rossi e Zanon.