CUS Venezia settimo in Italia

A detta dei tecnici presenti, solo un sorteggio ed un calendario sfortunato hanno impedito all’Idrobase C.U.S. Venezia di approdare alla semifinale (e magari anche qualcosa in più: solo i lombardi del Cassano Magnago sono decisamente superiori) del campionato italiano Under 14; alla fine, i biancogranata chiudono settimi, ma con la grande soddisfazione di Marco Zanon, eletto miglior terzino destro del torneo con i complimenti del capitano della Nazionale, Maione e l’annunciata convocazione per uno stage settembrino in Abruzzo.
Iniziato “in salita” il girone di qualificazione (primo incontro contro i tricolori del Cassano: 27- 37), i biancogranata hanno, nella giornata successiva, superato i pugliesi del Fasano (25 – 15), ma soprattutto gli altoatesini del Brixen Bressanone (30 – 23) al termine di un incontro giocato all’aperto sotto un sole cocente. Lo sforzo è stato pagato la mattina dopo, nei quarti di finale, contro il Malo, già sconfitto nella finale per il titolo veneto; stavolta i vicentini hanno potuto avere la meglio contro una squadra stanca ed acciaccata (26 – 17). Penalizzati dalla classifica avulsa, i ragazzi allenato da Luca Ervigi e Sebastiano Varponi, si sono così ritrovati nella finale per il 7°-8° posto, dove hanno superato i piemontesi Leoni Tortona per 29- 25.
Come l’anno scorso per la finale Under 12, l’Idrobase C.U.S. Venezia Under 14 torna a casa con una posizione di classifica, che non rispecchia il reale valore della formazione, protagonista comunque, al primo anno in categoria, di una grande stagione e con la conferma del talento di Marco Zanon.